L’utilità dell’inutile: riscoprirci umani, riscoprirci uguali – parte 3

Ne Il pensiero dominante, Leopardi criticava la società, che definiva superba, perché impegnata soltanto a inseguire l’utile. L’utile è la merce, che risponde ai bisogni più disparati, essenziali o meno. La sua carta vincente risiede nella sua natura di oggetto materiale, con un proprio valore economico e una propria funzione. “La poesia non è merce […] Continua a leggere