Foto di Free-Photos da Pixabay

OnlineThinkathon #2: verso una società più digitale e inclusiva

Conosci OnlineThinkathon #2? Si tratta di un progetto nato per unire giovani europei e canadesi al fine di tendere a un futuro digitalmente inclusivo, fatto di partnership e collaborazioni.

Di Angela Nardelli, articolista dell’Agenzia di Stampa Giovanile

_

Il nostro modo di vivere, lavorare, comunicare e partecipare come cittadini attivi all’interno della società è radicalmente cambiato negli ultimi trent’anni. La tecnologia ha fatto passi da gigante, il mondo digitale ha preso il sopravvento e la comunicazione istantanea ha permesso a chiunque di far sentire la propria voce– come su Facebook, Instagram e tra i più giovani TikTok. Ci sono stati cambiamenti enormi non solo dal punto di vista sociale, ma anche politico ed economico. 

Tutto è cambiato, ma la vera domanda è: cosa si può fare affinché questi cambiamenti portino ad una società più inclusiva? Quali sono i vantaggi su cui far leva per cambiare in meglio?

Gli aspetti negativi ci sono, come succede ogni volta che si palesa un mutamento. Basti pensare al poco controllo che vige sulle fake news e notizie che circolano in rete, al cyberbullismo, al controllo che hanno i social network sugli abitanti del web e molto altro. Ma tutto ciò può essere risolto, perché il lato dei vantaggi ha un peso molto maggiore. È importante quindi riuscire a trovare il modo di sfruttare al meglio le potenzialità del nuovo mondo digitale e creare una società il più possibile inclusiva e migliore.

Un passo verso questa direzione è stato fatto da ThinkYoung, ONG con sede a Bruxelles che ha come obiettivo quello di rendere il mondo un posto migliore per i giovani. Come cerca di farlo? Conducendo studi e sondaggi, scrivendo proposte politiche e sviluppando programmi educativi. Svolge quindi ricerche sui bisogni dei giovani e crea corsi di formazione e workshop per responsabilizzare i ragazzi, fornendo loro gli strumenti per avere un impatto positivo verso il cambiamento.

Il loro ultimo progetto è OnlineThinkathon # 2 , organizzato in collaborazione con il Goethe Institut Montreal e il Carrefour Jeunesse Emploi NDG e finanziato dall’Unione Europea. L’iniziativa offre ai giovani adulti l’occasione di vivere un’esperienza nell’ambito dell’inclusione digitale. Progetto che affronta il tema del futuro digitale da un punto di vista positivo, identificando i punti di forza e i possibili processi che porteranno la società ad essere il più inclusiva possibile.

Destinatari di questo interessante progetto sono i giovani del Canada e dell’Europa, che affronteranno una vera e propria sfida al 100% online. La mission è quella di mostrare come i processi tecnologici possono cambiare la nostra comprensione della società e come possiamo usare il digitale per costruire una comunità inclusiva. Questo attraverso le idee e le raccomandazioni politiche che i partecipanti alla sfida riusciranno a sviluppare, per destinarle poi ai policy makers canadesi ed europei sui temi come razzismo, cambiamento climatico, uguaglianza di genere, istruzione e salute

Ma come funziona Online Thinkathon #2?

Step 1: Registrazione e ideazione. 

Dal 1 ottobre al 1 dicembre 2020 c’è la possibilità di registrarsi sulla piattaforma. I ragazzi, in team o singolarmente, dovranno preparare una presentazione per avanzare le proprie idee e raccomandazioni sull’argomento scelto tra razzismo, salute, cambiamento climatico, uguaglianza di genere e istruzione. Ogni squadra deve caricare la propria presentazione e attendere la votazione che si svolgerà tra il 1 dicembre 2020 e il 4 dicembre 2020. Saranno selezionate fino a 50 squadre per passare al secondo turno. 

Step2: Sviluppo e tutoraggio. 

Dal 5 dicembre 2020 al 15 gennaio 2021 le squadre selezionate dovranno creare un concetto avanzato delle raccomandazioni, delineando il potenziale impatto, i fattori di ostacolo, le parti interessate e dovranno fornire casi d’uso concreti. Le squadre inoltre saranno assegnate a un mentore che le guiderà attraverso la piattaforma e fornirà validi consigli per sviluppare le proprie abilità. La fase di votazione si svolgerà tra il 16 e il 17 gennaio 2021 e verranno selezionate fino a 5 squadre per partecipare alla finale 

Step 3: Finale online. 

Il 22 gennaio 2021 i finalisti avranno l’opportunità di proporre le loro soluzioni alla giuria. Le squadre potranno partecipare alla finale online da ogni parte del mondo; infatti sarà trasmessa in live streaming, quindi potrà essere seguita da tutti i partecipanti e anche dal pubblico in generale, che avrà la possibilità di votare i progetti per decidere quale squadra riceverà il premio del pubblico. Premio che può arrivare fino a 1600 euro.

Un’occasione unica, da non perdere per i giovani che hanno voglia di cambiare qualcosa nel nostro modo di vivere la società. Giovani che sono stufi della mancanza di inclusione, della poca importanza che spesso si dà a temi importantissimi come il razzismo o l’uguaglianza di genere. Attraverso questo progetto possono davvero fare qualcosa. Nel nostro nuovo mondo digitale, in cui tutti siamo strettamente connessi con gli altri, in cui non esiste più un muro tra mondo reale e virtuale, non abbiamo più scuse al cambiamento. Se vogliamo fare qualcosa, se sentiamo di farla, allora questo è il momento per provarci. Il cambiamento non dipende più da qualcosa di lontano ed esterno: il cambiamento siamo noi, e possiamo svilupparlo attraverso le nostre scelte e le nostre azioni. E questo progetto è un’occasione per attivarsi verso esso.

Post correlato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *