Tante voci per il clima

Manifestare e far sentire la propria voce nell’interesse dell’umanità è un dovere. Pertanto, non c’è occasione migliore di una marcia in cui non importi da che parte del mondo tu provenga. Alla COP22, siamo stati tutti uniti per salvare madre natura. Il sincero interesse per la salvaguardia della Terra è un valore che ci ha accomunato tutti durante la COP22, eravamo coscienti del pericolo, e pronti a combatterlo. Non possiamo accettare quest’idea di futuro, perché un errore diventa irrimediabile solo quando volti la testa e ti rifiuti di provare a correggerlo. Abbiamo raccolto queste delle testimonianze durante la Marcia per la Giustizia Climatica.
“Credo che ognuno di noi sia qui per dimostrare l’ambizione delle nostre azioni in materia di clima. Non c’è tempo da perdere. Continueremo a marciare per le strade per non essere più una voce marginale”.
Pedro Telles, Brazil-Greenpeace

“Stiamo affrontando l’aspro argomento del cambiamento climatico, nel tentativo di far sentire la nostra voce. Vogliamo agire per entrare nel dibattito sul cambiamento climatico. Vogliamo giustizia.”
Tsunji Boily, South África – Copa Catability Internationnal

“Sono venuto a Marrakech per partecipare alla COP22. E’ la seconda COP a cui prendo parte, l’anno scorso ero anche io a Parigi. Lavorando come animatore presso JPIC(justice p), ho visto molte persone in condizioni di povertà soffrire a causa del cambiamento climatico e per colpa delle strutture sociali, economiche e politiche che non mirano a risollevare le condizioni di povertà in cui versa una gran parte della popolazione. Ciò che ho imparato durante quest’avventura è che tutte le religioni dovrebbero impegnarsi contro l’ingiustizia climatica. Lavorare per e con la povera gente. Qualsiasi cosa facciamo, qualunque sia il compito che svogliamo, dovremmo uscire dalla nostra sfera protetta e marciare verso una nuova era. Chiese e moschee non sono i soli luoghi sacri. Un luogo sacro è dove la gente può alzare la voce per ciò in cui crede. Alzare la voce contro l’ingiustizia climatica.”
Hanwwok Lin, South korea – Fransiscan Brothers

“Siamo a Marrakech per fare del mondo un posto migliore e per dire alla gente che tutto questo è possibile, semplicemente rendendo migliore la propria vita. Sorridi, cambia, esci dal coro.”
Santa Canadian living in China – World Sustainibility

“Possiamo dire che questa Marcia sia davvero importante per tutti gli attivisti ed i lavoratori che hanno così l’opportunità di mostrare l’intenzione di partecipare alle discussioni future per rappresentare i nostri amici delle associazioni civili.”
Therry Dodieu, France – CFDT

“Siamo qui per combattere in favore della giustizia climatica.”
Simona Fobiane, Italy – CGIT

“Sono qui per rappresentare le comunità africane che sono state travolte dall’ingiustizia climatica. Per chiedere di agire. Ed ora, è davvero il momento di agire.”
Aissatou Diodif, Senegal

“Sono qui per il clima e per la giustizia sociale e per tutto ciò per cui bisogna lottare in questo mondo. È il momento di cambiare.”
Mohammed Taha Boulfir,Maroc – FDT

Fotografia: Takver / Flicker

Post correlato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *