A lezione con David Attenborough: partecipazione attiva ai tempi dei social

Sir. David Attenborough è uno dei maggiori divulgatori scientifici contemporanei. Noto soprattutto per aver dato la voce ai documentari naturalistici della BBC, si è recentemente focalizzato sulla tematica del cambiamento climatico. Per questo motivo è stato invitato a partecipare alla cerimonia d’apertura della 24esima Conferenza delle Parti delle Nazioni Unite, che quest’anno prende luogo a Katowice, in Polonia.


Nel suo discorso, il noto giornalista televisivo britannico, ha esordito citando le parole d’apertura della Carta dell’ONU: “Noi popoli delle Nazioni Unite”. In questo modo egli ha sottolineato come tali parole enfatizzino la centralità dei popoli e racchiudino la promessa di dare voce a tutte le persone che abitano il pianeta e che si trovano ad affrontare le conseguenze dei disastri causati dall’uomo. “In questo momento stiamo affrontando uno dei più grandi pericoli in migliaia di anni, il cambiamento climatico” prosegue Mr. Attenborough “in questo momento cruciale, le Nazioni Unite sono invitate ad ascoltare la voce delle persone”.
In qualità di portavoce ha così presentato ufficialmente l’iniziativa Take your Seat: un progetto che per la prima volta, grazie ai social networks, ha permesso a milioni di persone di partecipare a uno degli eventi più importanti del nostro tempo ancora prima che iniziasse e di far sentire la propria voce. Attraverso l’hashtag #Takeyourseat la parola passa alle persone comuni di tutto il mondo che hanno avuto la possibilità di inviare il loro video risposta all’appello lanciato da Attenborough. Sir David ha invitato tutti ad influenzare con le proprie storie e la propria esperienza i negoziati e le decisioni che saranno prese nelle prossime settimane di COP24.
Noi dell’Agenzia di Stampa Giovanile abbiamo avuto l’ulteriore opportunità di ascoltare da vicino il punto di vista del documentarista, non solamente sulla questione del cambiamento climatico, ma anche su quanto sia importante la divulgazione scientifica e la responsabilità di ognuno di noi. Attenborough ha invitato i leader mondiali ad essere maggiormente consapevoli di quello che succede al di fuori delle conference rooms, dove si discutono regole e protocolli spesso senza pensare agli uomini, donne e bambini che sono colpiti dai cambiamenti climatici. Si rivolge inoltre a tutti coloro che come lui hanno la possibilità di sfruttare un mezzo di comunicazione come la televisione, non in modo banale, ma per trasmettere messaggi potenti. Coloro che hanno dunque una responsabilità di educare gli scettici verso la necessità di cambiamento, di essere testimoni della verità e della straordinaria bellezza del mondo naturale oggi in pericolo.
In seguito al discorso pubblico People’s Seat Address di questa mattina, verrà lanciato su Facebook Messenger, il bot ActNow con l’obiettivo di indicare semplici azioni quotidiane per ridurre l’impatto climatico di ciascuno di noi nelle nostra vita di tutti i giorni. Come direbbe Sir David “Cambiare le cose è fattibile e non ci resta altra scelta che agire!”.

Post correlato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *