La Formula-E porta innovazione, velocità ed energia pulita a Marrakech

Venti auto hanno preso posizione sul circuito di gara di Marrakech. Luci verdi. Partiti! Le auto Twenty cars are in their position at the Marrakech Race Circuit. Luci. Si accendono i motori. Accelerata e….. nessun rombo dei motori! Benvenuti alla Formula E: la prima competizione di auto elettriche al 100%.
Lanciata nel 2014, è simile alla tradizionale Formula 1, ma ci sono tre valori fondamentali alla base: energia, ambiente, e divertimento. E, come la Formula 1, è di aiuto all’industria dell’auto, perchè contribuisce alla diffusione di una cultura delle E-cars, ossia le auto ’verdi’ o ecologiche.
Nella prima stagione della Formula E, tutti i 10 team in gara usavano la stessa auto, la Spark-Renault SRT_01E a emissioni zero – e la stessa propulsione. In questa seconda stagione, la tecnologia di propulsione è più avanzata e i risultati sono sorprendenti: diversi produttori hanno cominciato a creare i nuovi motori, l’inverter e il cambio intelligenti.
La Enel Green Energy Power, una delle aziende partner della competizione interessata ai risultati, ha dichiarato che ’La Formula E ispira i futuri sviluppi in campo di tecnologie per le auto elettriche’.
A Marrakech, la Formula E è arrivata ai cancelli della COP22, che ora vanta anche il primato di prima competizione di questo tipo in un Paese africano. La gara ha portato in città nomi importanti dell’automobilismo, come Alain Prost, capo della Renault E-Dams, e suo figlio Nico, che guida nello stesso team del padre; e Nelson Piquet Junior, figlio del famoso omonimo pilota brasiliano. La celebrità Leonardo Dicaprio, anche presente, è a capo di uno di questi team.
La gara ha ovviamente attirato l’attenzione sia dei locali che dei partecipanti alla COP22 arrivati sabato scorso. Altre curiosità oltre al fatto che non emettono nessun suono durante la corsa, includono il fatto che i piloti hanno bisogno di cambiare auto al pit-stop ogni volta che la batteria si esaurisce, e che anche muovendosi al 100% con l’energia elettrica, queste auto riescono a raggiungere i 220 Km/h e hanno un tempo di accelerata  – da 0 a 100Km/h – di soli 3 secondi.
La terza stagione della Formula-E continuerà nel primo semestre del 2017. Le prossime corse si svolgeranno in città come Buenos Aires, Mexico City, Parigi, Berlino e New York.

Post correlato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *